Guida alle soluzioni e ai Servizi per il mondo finanziario.
    • Insieme per crescere

      Nell’era della digital transformation, Cabel accompagna le banche verso l’innovazione e una visione smart del business: questo è il percorso che chiede il consumatore
       
      «Quella che stanno vivendo le banche è una fase molto delicata. La profonda crisi dei mercati finanziari ha portato all’impianto di nuove regole e capacità di controllo. La risposta regolamentare da parte delle banche risulta quindi essenziale, perché da questa dipende il mantenimento della loro posizione sul mercato. È anche in questo ambito che l’outsourcer ricopre un ruolo essenziale per rispondere alla fitta rete di azioni correttive richieste dalle autorità italiane ed europee. Se però, da una parte, è necessario intervenire sul controllo e il rispetto delle regole, dall’altra è altresì fondamentale interporsi sul rapporto banca-cliente attraverso la proposta di soluzioni che si avvicinino sempre di più alle esigenze del consumatore finale. Ecco che la digitalizzazione dei servizi, oltre a creare nuove opportunità di sviluppo, risulta essere, per le banche, un percorso obbligato in risposta alle richieste di mercato. Cabel sta lavorando per offrire alle proprie banche una nuova suite di servizi in grado di agevolare questo processo». Queste le parole di Fabio Giuliani, amministratore delegato di Cabel Industry, full outsourcer che ha per clienti circa 50 banche e intermediari finanziari; suoi segmenti di clientela più importanti sono quelli della banca retail e delle filiali italiane di banche estere.
       
      Il ruolo della “banca universale”
      Se il cambiamento è necessario, come “mettere in fila” tutte le azioni da intraprendere? Secondo Giuliani: «La priorità
      è la digitalizzazione in sé. Come detto precedentemente, il rapporto banca-cliente si può mantenere soltanto rispondendo tempestivamente alle esigenze di mercato. L’avvento del digitale ha portato a un profondo cambiamento nello stile di vita delle persone, anche in ambito finanziario. La digital transformation è chiaramente un tema che incide sul modello di business di una banca e sulla sua strategic view. Le banche devono lavorare costantemente per mantenere alta la propria competitività e l’outsourcer deve rispondere a queste esigenze con spirito innovativo e mentalità sempre più smart». Dati questi presupposti, e allargando lo sguardo alle necessità complessive del sistema bancario, l’offerta Cabel si concentra soprattutto nell’innovazione dei sistemi informativi. In controtendenza con le altre aziende del settore, Cabel, partendo dal core, sta continuando a sviluppare prodotti e servizi bancari in grado di rispondere positivamente ai nuovi scenari di mercato. «Bisogna tener presente che la crisi degli ultimi anni ha messo fine alla contrapposizione tra banca di investimento e banca commerciale, per tornare al più ampio concetto di banca “universale”: questo porta al suo interno un’offerta variegata di servizi e lo svolgimento di molteplici attività. In questo contesto, Cabel desidera mantenersi in prima linea, sempre pronta a creare nuovi percorsi di sviluppo».
       
      Per il cliente “on the go”
      Una delle frontiere dell’innovazione che Cabel ha già trasformato in soluzione pronta per i propri clienti è #DotIdentity: si tratta di un prodotto creato in risposta alla digitalizzazione, che facilita il rapporto a distanza sia con i clienti prospect che con quelli già acquisiti. #DotIdentity, oltre a permettere l’identificazione a distanza: «Consente di far firmare al cliente, dovunque esso sia, documenti e richieste di apertura rapporto in pochi minuti senza muovere un foglio di carta, in modalità completamente on-line. Rappresenta una nuova opportunità per le banche e per tutti quei servizi che richiedono la certificazione dell’identità del cliente. Un servizio innovativo, veloce e semplice, finalizzato anche al rilascio del certificato di firma digitale».
       
      Spalle solide e partner rilevanti
      A differenza dei suoi competitor diretti, Cabel è l’unica azienda ad avere messo in piedi un progetto di innovazione e di prospettiva in ambito bancario. Nel 2016 è stato firmato un accordo con Oracle per la predisposizione di una piattaforma bancaria tra le più tecnologicamente evolute al mondo. La nuova piattaforma FlexCube, installata già in oltre 130 Paesi al mondo e in più di 500 realtà bancarie, è adesso in fase di localizzazione nel mercato italiano e sarà pronta a partire proprio dai prossimi mesi. «I nostri professionisti stanno collaborando direttamente con le strutture Oracle site a Bangalore in India e con operatori sparsi in altre parti del mondo, incrementando così anche le nostre competenze interne. Grazie a questo progetto, Cabel diventerà l’unico centro italiano di conoscenza e assistenza della piattaforma Flexcube», precisa Giuliani. Tecnologia all’avanguardia, attenzione al cliente: questi elementi non bastano, secondo Cabel, se non sono associati alla capacità di saper guardare al futuro. «Le nostre competenze, unite a quelle delle nostre banche clienti, si rafforzano nel tempo grazie anche a un’accurata selezione del nostro parco dipendenti. Il costante aggiornamento è essenziale per mantenere sempre alti i livelli di servizio e per essere sempre al passo con la digital transformation».
       
      Il caso della Banca di Cambiano
      L’ultimo caso di successo che Cabel può raccontare riguarda Banca di Cambiano 1884 Spa, che da Bcc ha potuto trasformarsi in Spa riconvertendo in tempi brevissimi i propri modelli organizzativi e informativi. Ha potuto così avviare un nuovo percorso di crescita sfruttando i servizi messi a disposizione da Cabel. Vediamo nel dettaglio: la struttura è stata una delle prime banche italiane a investire nel progetto Descartes, dal settembre 2012, attivando i dispositivi di firma elettronica certificata su tutte le casse e raggiungendo risultati particolarmente interessanti, in termini di: 94% di adesioni al servizio di firma elettronica da parte dei clienti; 85% dei documenti generati fin dalla loro origine in formato elettronico; 1.700.000 fogli risparmiati in un anno. Nel 2013 la Banca è passata anche alla fase 2 con la sottoscrizione dei contratti. Oltre alla sottoscrizione con penne elettroniche su speciali pad, è stato ai clienti un sistema di firma digitale remoto basato su meccanismi di autenticazione che utilizzano app su smartphone o chiamate telefoniche da telefoni cellulari, consolidando le operazioni di firma elettronica con una firma digitale. Ogni firma effettuata è notificata con una e-mail o con un sms. Al termine del processo di firma, i contratti vengono pubblicati sulle piattaforme Internet Banking, così il cliente può immediatamente disporre dei documenti del rapporto sottoscritto godendo nel tempo anche del servizio di storicizzazione.
    • Together for growth

      In the era of digital transformation, Cabel accompanies banks on a path towards innovation and a smart business vision – being the direction requested by the consumer 

      "Banks are currently experiencing a very delicate period. The profound crisis in the financial markets has led to the emergence of new rules and monitoring capabilities. The regulatory response from the banks is therefore essential, as maintaining their position in the market depends upon it. It is also in this context that the outsourcer plays an essential role in responding to the dense network of corrective actions required by the Italian and European authorities. If, on the one hand, it is necessary to intervene in the regulation and respect of the rules, on the other, it is also fundamental to be engaged in the client-to-customer relationship by proposing solutions that increasingly head towards the needs of the end consumer. It is here that the digitisation of services, in addition to creating new development opportunities, is an essential pathway for banks in response to market requests. Cabel is working to offer banks a new suite of services that will facilitate this process." These are the words of Fabio Giuliani, Chief Executive of Cabel Industry, a full outsourcer with around 50 banks and financial intermediaries as clients, with its most important client segments being the retail banks and Italian branches of foreign banks.

      The role of the "universal bank"
      If change is necessary, how do you "put in line" all the actions to be overcome? According to Giuliani, "Prioritisation is digitisation itself. As mentioned prior, the bank-customer relationship can only be maintained by responding promptly to the needs of the market. The advent of digital has led to a profound change in people's lifestyle, even in the financial sphere. Digital transformation is clearly a theme that impacts upon a bank's business model and its strategic view. Banks have to constantly work towards keeping their competitiveness level high and the outsourcer needs to respond to these needs with an innovative spirit and smarter mentality."
      Given these assumptions and amplifying the overall requirements of the banking system, Cabel's offering focuses above all on innovation in informative systems. Unlike other companies in the industry, Cabel - starting from the core - is continuing to develop banking products and services able to respond positively to new market scenarios. "We must keep in mind that the crisis in recent years has put an end to opposition between investment banks and commercial banks, only to return to the broader concept of the 'universal' bank, which leads to the inclusion of a wide range of services and the development of multiple activities. In this context, Cabel wants to remain at the forefront, always ready to create new paths of development."

      For the customer "on the go"
      One of the frontiers of innovation that Cabel has transformed into a ready-made solution for its customers is #DotIdentity, a product created in response to digitisation that facilitates the remote rapport with prospective clients as well as with customers already acquired. #DotIdentity, in addition to allowing remote identification: "Allows you to have the customer sign documents and requests to enter into a relationship in minutes, wherever they are, without touching a sheet of paper, in complete online mode. It represents a new opportunity for banks and for all those services that require certification of customer identity. An innovative, fast and simple service, it is also tailored to the issuance of digitally-signed certificates."

      Strong shoulders and pertinent partners
      Unlike its direct competitors, Cabel is the only company to have activated a project of innovation and perspective in the banking field. In 2016, an agreement was signed with Oracle to set up a banking platform that is amongst the most technologically-advanced in the world. The new FlexCube platform, already installed in over 130 countries around the world and in over 500 banks, is now in the process of becoming localised in the Italian market and will be ready to commence in the upcoming months. "Our professionals are collaborating directly with the Oracle site facilities in Bangalore, in India, and with operators spread around other parts of the world, thus increasing our internal skills. Thanks to this project, Cabel will become the only Italian centre of knowledge and assistance for the Flexcube platform," Giuliani clarifies.
      Cutting-edge technology, attention to the customer - these elements are not enough, according to Cabel, if not associated with the ability to look towards the future. "Our skills, combined with those of our client banks, are strengthened over time thanks to a careful selection of our team of employees. Continuous updating is essential for maintaining high levels of service and keeping pace with digital transformation."

      The case of Banca di Cambiano
      The ultimate success story that Cabel can recount concerns Banca di Cambiano 1884 S.p.A, which BCC managed to transform into a S.p.A (Società per Azioni - a joint-stock company) by rapidly reconverting its organisational and informational models. It was thus able to head off on a new path of growth by leveraging the services provided by Cabel. Let's take a closer look: the structure has been one of the first Italian banks to invest in the Descartes project, as of September 2012, by activating certified electronic signature devices on all cashiers and reaching particularly interesting results to the extent of 94% of adherents to the electronic signature service by customers; 85% of documents generated from their origin in electronic format; 1,700,000 pages saved in a year. In 2013, the Bank also passed to phase 2 with the signing of contracts. In addition to signing with electronic pens on special pads, customers have a remote digital signing system based on authentication mechanisms that use smartphone apps or mobile telephone calls, consolidating electronic signature operations with a digital signature. A notification is sent via email or SMS for every signature effectuated. At the end of the signing process, the contracts are published on the Internet Banking platforms, so the customer can immediately have the documents pertaining to the rapport for which the signature was provided, whilst also enjoying the storage service.
  • Cabel
  • Via Cherubini 99
  • 50053 Empoli (FI) - Italia
Fabio Giuliani,Amministratore Delegatodi Cabel Industry

Fabio Giuliani,
Amministratore Delegato
di Cabel Industry

Cabel da oltre 30 anni sviluppa innovazione ed efficienza forte di una struttura consolidata, solidità patrimoniale, economica e finanziaria. L'offerta di servizi al mercato con modalità di outsourcing si rivolge ad una 
cinquantina di banche ed intermediari finanziari.

La linea strategica di Cabel consiste nella fornitura di una pluralità di servizi integrati che vanno dalla consulenza, alla formazione del personale, dagli strumenti direzionali e di controllo, ai servizi di pagamento (SEPA compliant), all'ICT sulla quale è incentrata l'attività di produzione automatica del dato, mediante un sistema proprietario che realizza i canoni della sicurezza informatica prescritti dalle best practices (certificazione ISAE 3402, Type 2). Nello sviluppo degli applicativi adotta un approccio parametrico per il migliore adattamento del software alle esigenze aziendali. Cabel gestisce tanto sistemi Legacy quanto sistemi Open.
Con la sua proposta al mercato Cabel si pone come full outsourcer, in grado di rispondere a tutte le esigenze di una banca secondo profili di originalità rispetto all'attuale configurazione dei principali fornitori di servizi esternalizzati.

Il Supporto alla Governance bancaria, con riguardo tanto ai processi decisionali quanto al sistema dei controlli interni, rappresenta l'obiettivo al cui rafforzamento vengono incentivate le banche clienti per accrescerne la sensibilità ai rischi di natura creditizia, finanziaria ed operativa. Soprattutto sotto quest'ultimo profilo, rilevano le attività di assistenza per l'aderenza al quadro normativo della attività bancaria, con particolare attenzione alla trasparenza, all'antiriciclaggio ed agli altri fattori che possono incidere negativamente sulla reputazione di una istituzione creditizia.

Scrivici per essere su TopVendors!

Confermo di aver letto la normativa in materia della privacy e trattamento dei dati personali.

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Designed by f14web.pro & carchidio.com

Questo sito utilizza cookies per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione agli utenti, secondo la Cookie Policy. Cliccando "Acconsenti" l'utente accetta detto utilizzo.